Pallanuoto – Serie B: Ingiusto ko per l’Anzio

palloni-pallanuoto

Anzio – Canottieri Lazio 8-9. Il commento del vice presidente Silvio Criserà sul match: “Copione già visto, tutto deciso all’inizio vista la designazione arbitrale. Come dice il detto ‘a pensar male è peccato, ma raramente si sbaglia’  scegliere un arbitro di Civitavecchia a dirigere una partita delicata dove è implicata una squadra che si gioca la salvezza proprio contro una squadra di Civitavecchia non è una scelta limpida. Il direttore di gara infatti, con la sua condotta indisponente e arrogante, ha palesemente innervosito ambiente e match tentando di bloccare le proteste neroniane dispensando cartellini rossi e sfidando continuamente il pubblico che giustamente lo scherniva. Basta vedere la conta delle espulsioni contro e a favore per comprendere la disparità del metro di giudizio: ben 13 contro l’Anzio e 7  favore. Ho compreso il motivo per il quale l’arbitro Ibba si è fermato alla serie B a dirigere le gare. Tuttavia l’Anzio si è battuta a testa alta e se la giocherà fino alla fine”.

Pallanuoto – Serie B: Brutto ko per l’Anzio ad Acilia

pallanuoto_pallone_sull_acqua-300x187

Pallanuotisti Nuotatori Roma – Anzio 8 – 7. Brutta sconfitta dell’Anzio ad Acilia che nella sfida salvezza si fa sorprendere commettendo troppi e fatali errori.

Il commento del tecnico Birri – “Partita dalla posta in palio pesante e si è visto. Troppi errori da parte nostra, dei nostri avversari e dell’arbitro. Non saprei dire quali siano stati più determinanti ai fini del risultato. Una cosa è certa per quanto io cerchi di dare delle spiegazioni plausibili ad alcuni comportamenti ho difficoltà a comprenderli e di conseguenza a spiegare ai miei atleti come funziona questa pallanuoto. Il più grosso rammarico è che probabilmente gli strascichi di questa partita ce li porteremo purtroppo anche alla prossima. Comunque ancora non siamo morti e venderemo cara la palle da qui alla fine e se riusciremo ad essere più bravi di tutto, allora varrà dire che ci saremo meritati la salvezza”.

Marcatori – Pn Roma: 2 Scassellati, Cristiano, Todini – 1 Vitale, Perna
Anzio: 2 Crisciotti, Petkovic, 1 Carosi, Gualandi, Raffaeli
Superiorità PN Roma: 4/13; Anzio: 4/10

Pallanuoto – Serie B: Turno proibitivo per l’Anzio

pallone.anzio

Anzio – Roma 2007 Arvalia 8-15. Prova brutta e incolore dei neroniani che giocano contratti senza mai impensierire la compagine romana di gran lunga tecnicamente superiore.

L’analisi di mister Birri – “I troppi errori in fase difensiva, specialmente con l’uomo in meno, e una miglior percentuale di realizzazione con l’uomo in più avrebbero solo accorciato il passivo. Non sarebbe cambiato il risultato. Dobbiamo ammettere tranquillamente che loro sono squadra più brava ed esperta di noi e rispecchiano giustamente la posizione che occupano in classifica”.

Superiorità: Anzio 2/9 Rig. 2/2; Roma 6/11
Marcatori Anzio: 3 Crisciotti, Petkovic – 1 Carosi, Orlandi
Marcatori Roma: 4 Tulli – 3 Di Santo, Spiezio – 2 Cardoni – 1 Sebastiani, Morrone, Rigon

Serie B – Prova incolore per i biancoblu

foto anzio pnPescara – Anzio 16-4 (5-1 4-2 4-1 3-0). Battuta d’arresto brusca per i ragazzi di mister Birri che a Le Naiadi, contro un Pescara in pole position per l’A2, non scendono in vasca al top e perdono con un forte passivo.

L’analisi di Mauro Birri – “Partita mai giocata completamente sia da un punto di vista fisico, sia mentale. Prestazione figlia di una settimana difficile con la squadra falcidiata da infortuni e da un incidente stradale che ha coinvolto quattro nostri giocatori. Fortunatamente i ragazzi hanno riportato danni lievi rispetto a quella che è stata la dinamica dell’incidente, ma ciò ha fatto si che gli allenamenti e la preparazione alla partita non sono stati minimamente sufficienti”.

Approccio al match deludente – “Sapevamo che era una partita difficilissima contro una delle migliori squadre del campionato e che avremmo dovuto affrontarla con ben quattro titolari in meno rimpiazzati da molti giovanissimi in formazione. Questo però non giustifica l’atteggiamento passivo che abbiamo avuto per tutti i quattro tempi. Di questo sono molto deluso. Eccezion fatta per i due portieri che si sono alternati fra i pali e che hanno sfoderato un’ottima prestazione limitando quello che sarebbe stato un parziale veramente esagerato, insufficiente è stata la prova della squadra. Ora speriamo di recuperare tutti i pezzi e poterci preparare al meglio per il prosieguo del campionato, ci aspettano partite fondamentali per poter ambire alla salvezza”.

Superiorità numeriche: Pescara 3/6 Rig. 0/1, Anzio 2/2.
Marcatori Pescara: 6 De Ioris – 3 Giordano – 2 Gobbi – 1 Sarnicola, Casini, Provenzano, D’Aloisio, Di Fonzo
Marcatori Anzio: 2 Petkovic – 1 Carosi, Gualandi.

Serie B: Finalmente vincenti in casa!

piscina.anzio

Anzio- Tirrena 10-9 (5-3 2-2 2-3 1-1). E’ finalmente arrivata una vittoria nella vasca casalinga per i neroniani. Sufficiente nel complesso la prova dei ragazzi di mister Birri che hanno vinto ma non convinto al 100% a causa di black out difensivi che hanno permesso al Tirrena di rifarsi sotto quando i biancoblu erano avanti di tre reti. Buona prova corale, in evidenza Caliendo e Ceccarelli. Va bene così, un passo avanti importantissimo.

Match dai due volti – L’analisi di Birri: “Oggi era importante vincere e ci siamo riusciti ma la prestazione non è stata delle migliori, rischiando anche questa volta di essere beffati nel finale come negli altri incontri persi di un goal. Per tre tempi abbiamo condotto la gara con un vantaggio di 2-3 reti, fatta eccezione per i primi minuti di gioco che eravamo sullo 0-2 per il Tirrena. Purtroppo la bassa percentuale di realizzazione in superiorità numerica, accompagnata da una brutta difesa con l’uomo in meno, ci hanno impedito di mettere in sicurezza il risultato. Questo ci ha portato ad inizio quarto tempo a trovarci sul punteggio di 9-9. Ecco riapparire gli spettri degli incontri passati persi proprio nel finale. Stavolta però un rigore trasformato da Petkovic e quel pizzico di fortuna che ci è mancata finora, hanno permesso di portare a casa l’intera posta. Questa volta buono l’arbitraggio”.

Sup. Anzio: 3/9 + Rig. 1/1 – Sup. Tirrena 5/9.

ANZIO: Lo Sardo, Ceccarelli 1, Crisciotti 3, Lucci, Petkovic 2, Carosi, Borracino, Capobianchi, Raffaeli 2, Orlandi, Vignati 1, Cesarini 1, Caliendo.

Tirrena: Casu, Gargiullo 1, Camela, Rinaldi 1, Cardaccio, Colaiacomo, Mussoni, Castello 1, Pucci 3, Zonta, Paglirini G. , Pagliarini M. 1, Secchi 1.